CONTRATTO DI SERVIZI PER GLI INVESTITORI



Questo CONTRATTO disciplina l’erogazione di servizi da parte di TRUSTER ITALIA s.r.l. (TRUSTERS), tramite il portale di lending crowdfunding denominato http://www.trusters.it, in favore del soggetto (Cliente) che voglia effettuare investimenti in prestiti peer to peer nel settore immobiliare, in una o più campagne (di seguito: Progetto/-i).
Truster Italia s.r.l. ha sede in Via Vittorio Salmini n.1, Milano, Partita Iva 10128020962, REA 2507909, Tel. 02-36560500, email: info@trusters.it, Pec trusteritalia@pecimprese.it, capitale sociale euro 34.500 i.v. Il legale rappresentante è Maffi Laura.

[ Art. 1 ] Sottoscrivendo questo contratto, il Cliente aderisce alle condizioni proposte da TRUSTERS al pubblico, allo scopo di investire in Progetti nel settore immobiliare, mediante il portale di lending crowdfunding denominato http://www.trusters.it (il Portale).
Gli investimenti avvengono nella forma del prestito peer to peer: ciò significa che ogni Cliente, accedendo al Portale di TRUSTERS, può valutare i Progetti pubblicati e decidere se effettuare investimenti. In tal caso l’investimento avviene mediante la diretta erogazione di un prestito nei confronti del soggetto (persona fisica o società) che lo richiede (di seguito: Proponente). Il presente contratto regola esclusivamente il rapporto tra il Cliente e TRUSTERS in relazione all’uso dei servizi di TRUSTERS.
I servizi sono erogati da TRUSTERS in quanto gestore di una piattaforma di lending crowdfunding e Agente di Pagamento autorizzato ad operare dalla Banca di Francia con numero di registrazione 2018110904 del REGAFI.

[ Art. 2 ] I servizi di TRUSTERS sono effettuati in collaborazione con Lemon Way SA, con sede in rue de la Beaune n. 14, 93100 Montreuil, Francia, SIRET number 500 486 915. Lemon Way è registrata presso l’autorità finanziaria francese, l’ACPR (http://acpr.banque-france.fr/) come Istituto di Pagamento con il numero 16 568 J ed è dotata di “Passaporto Europeo” in diverse giurisdizioni tra le quali l’Italia.
I servizi di TRUSTERS e di Lemon Way sono resi sulla base di quanto stabilito nella sezione IX della Delibera 584/2016 della Banca d’Italia.
E’ quindi indispensabile per il Cliente stipulare anche il contratto con Lemon Way.

[ Art. 3 ] Ogni Cliente che effettua un investimento, sarà legato al relativo Proponente da un contratto di finanziamento composto da:

  1. Condizioni generali di finanziamento, contenente termini e condizioni generali del contratto;
  2. Condizioni particolari di finanziamento, contenente le specifiche condizioni contrattuali di ciascun finanziamento, presentate nella pagina del Progetto, in termini di:
    • importo investito;
    • durata del prestito;
    • ritorno economico per il Cliente.

[ Art. 4 ] I servizi resi da TRUSTERS al Cliente consistono in:

  1. uso del portale http://www.trusters.it;
  2. esecuzione dello screening previsto dalla normativa antiriciclaggio;
  3. accesso ai Progetti presentati da TRUSTERS e ai relativi dossier;
  4. selezione personalizzata dei Progetti corrispondenti alle condizioni di investimento desiderate;
  5. stipulazione personalizzata online di contratti di finanziamento con i singoli Proponenti per gli importi desiderati dal Cliente;
  6. esecuzione online dell’investimento mediante un Istituto di Pagamento autorizzato ad operare nel Paese di residenza del Cliente;
  7. accesso all’Area Personale e utilizzazione degli strumenti informatici di rendicontazione, analisi e amministrazione degli investimenti effettuati dal Cliente sul portale http://www.trusters.it.

[ Art. 5 ] Il Cliente è tenuto a fornire a TRUSTERS e all’Istituto di Pagamento i propri dati ed i relativi documenti validi ai fini identificativi, richiesti da TRUSTERS ai fini della normativa vigente in materia di “antiriciclaggio” (D.Lgs. 21.11.2007 n. 231 e successive modifiche ed integrazioni). Non potendosi procedere per qualsiasi ragione all’adeguata verifica prevista dalla normativa vigente, non sarà possibile effettuare l’investimento.
Ove l’investimento venga effettuato tramite un intermediario autorizzato o una società fiduciaria, ai fini della qualificazione dell’investitore si fa riferimento al beneficiario economico dell’investimento.

[ Art. 6 ] La possibilità di stipulare il presente contratto con TRUSTERS è subordinata alla sussistenza dei seguenti requisiti.

  1. Se il Cliente è una società:
    • il legale rappresentante deve essere munito di idonei poteri di rappresentanza;
    • non deve essere una banca ovvero un soggetto che opera come finanziatore professionale ai sensi dell’articolo 106 del D.Lg. 385/1993;
    • non deve essere registrato dall’amministrazione fiscale americana come "US Person" (persona giuridica con sede negli Stati Uniti);
    • deve essere titolare di un conto corrente bancario aperto in un Paese europeo presso una banca o altro intermediario abilitato (SEPA) in Euro;
    • deve possedere un indirizzo PEC.
  2. Se il Cliente è una persona fisica:
    • deve essere maggiorenne;
    • non deve essere registrato dall’amministrazione fiscale americana come "US Person" (persona fisica statunitense);
    • deve essere titolare di un conto corrente bancario aperto in un Paese europeo presso una banca o altro intermediario abilitato (SEPA) in Euro;
    • deve possedere e fornire un numero di cellulare ed un indirizzo e-mail valido.

[ Art. 7 ] Salvo che sia un soggetto sottoposto a vigilanza prudenziale e operante nel settore bancario, finanziario, mobiliare, assicurativo e previdenziale (a titolo esemplificativo banche, intermediari ex art. 106 del Testo Unico Bancario, ecc.), sottoscrivendo il presente contratto, il Cliente, dichiara e garantisce di non svolgere attività finanziaria e/o di esercizio del credito nei confronti del pubblico e che pertanto le sue operazioni di finanziamento sul portale http://www.trusters.it devono intendersi soltanto come una modalità di utilizzo della sua liquidità ed investimento personale.

[ Art. 8 ] Per l’esecuzione degli investimenti e l’accesso all’Area Personale, TRUSTERS assegna al Cliente un apposito Codice Utente e una Password (di seguito unitariamente: Codici), che il Cliente dovrà utilizzare secondo quanto di volta in volta richiesto dal sito web.
Per Codice Utente o UserId, si intende un codice personale, che consente l’identificazione del Cliente da parte di TRUSTERS. Il Cliente potrà variare la Password ogni volta che lo riterrà opportuno.
Il Codice Utente verrà utilizzato dal sistema anche ove il Cliente acceda alla piattaforma autenticandosi mediante uno dei social network autorizzati; in tal caso l’associazione verrà effettuata automaticamente dal sistema informatico.
La Password è sconosciuta al personale di TRUSTERS. Il Cliente è tenuto a mantenerla segreta; essa non deve essere conservata né annotata insieme al Codice Utente su un unico documento, o su documenti che siano conservati insieme.
L’utilizzo dei suddetti codici costituisce prova unica e sufficiente dell’avvenuta identificazione del Cliente quale legittimo utilizzatore del servizio.
Il Cliente è tenuto a custodire con la massima diligenza i Codici, a mantenerli segreti, e non comunicarli a terzi per qualsivoglia motivo; il Cliente risponde del loro indebito uso, comunque avvenuto, anche se in conseguenza di smarrimento o di furto. L’eventuale divulgazione dei Codici verrà considerata da TRUSTERS a tutti gli effetti come costitutiva di un mandato che autorizzi il terzo ad accedere ai servizi di cui al presente contratto.
In caso di smarrimento o sottrazione dei codici il Cliente può richiedere il blocco dei servizi inoltrandone comunicazione all’indirizzo info@trusters.it

[ Art. 9 ] TRUSTERS impiega misure tecnologiche che assicurino la trattazione rapida, corretta ed efficiente degli ordini di investimento dei Clienti. Nell’esecuzione degli ordini TRUSTERS agisce per servire al meglio gli interessi di ciascun Cliente in conformità alla normativa vigente.
TRUSTERS tratta gli ordini ricevuti in successione e con prontezza trasmettendoli ad un Istituto di Pagamento autorizzato nel Paese di residenza del Cliente.
TRUSTERS informa il Cliente circa eventuali difficoltà rilevanti che potrebbero influire sulla corretta esecuzione degli ordini non appena a conoscenza di tali difficoltà. In particolari situazioni, ove si presentino problemi di compliance normativa, è facoltà di TRUSTERS non trasmettere l’ordine impartito dal Cliente, dandogliene comunicazione.
Il Cliente prende atto che TRUSTERS si riserva la facoltà, anche per le finalità di tutela della propria clientela, di limitare e/o escludere in via generale, anche temporaneamente, la possibilità di esecuzione di determinati investimenti. Tali limitazioni saranno rese note mediante modalità individuate di volta in volta da TRUSTERS. 


[ Art. 10 ] Al fine di migliorare la qualità del servizio telematico, TRUSTERS si riserva la facoltà di apportare modifiche e/o integrazioni alle modalità e condizioni tecniche di utilizzo dello stesso, nonché di modificarne il contenuto e di sostituirne, parzialmente o interamente, i fornitori a sua discrezione. Tali eventuali modifiche e/o integrazioni verranno comunicate da TRUSTERS al Cliente in tempo utile.
TRUSTERS potrà modificare i sistemi di identificazione del Cliente nonché quelli di sicurezza dandone preventiva comunicazione al Cliente stesso.

[ Art. 11 ] Il Cliente prende atto che l’operazione di investimento da lui disposta ai sensi del presente contratto ed utilizzando i servizi telematici di TRUSTERS è compiuta a suo rischio e dichiara di essere pienamente informato e consapevole dei rischi collegati con l’investimento, tra i quali:

  1. rischi rappresentati dall’erogazione di prestiti in favore di società e privati, privi di garanzie;
  2. rischi rappresentati dall’investimento in prestiti peer to peer, data la loro caratteristica di prodotti finanziari non regolamentati e non quotati;
  3. illiquidità degli investimenti effettuati, dal momento che non vengono acquistati prodotti finanziari liquidabili su un mercato secondario;
  4. rischi connessi agli specifici Progetti nei quali il Cliente intende investire, che dovranno essere valutati di volta in volta sulla base di documentazione informativa che potrebbe non essere esauriente per un’adeguata valutazione del rischio;
  5. rischio di incompletezza o difficoltà di aggiornamento dei dati degli utenti;
  6. rischio di errata valutazione del Progetto dovuta ad inesattezze metodologiche o di interpretazione dei dati nella valutazione;
  7. rischio di cambiamenti nel corso di un periodo successivo alla valutazione delle condizioni oggetto di valutazione;
  8. difficoltà di valutare la rischiosità di un progetto imprenditoriale nel settore immobiliare;
  9. rischio di non ottenere il ritorno economico previsto e del rischio di perdere anche l’intera somma investita.
In proposito, il Cliente si obbliga a leggere con attenzione la documentazione informativa di ciascun Progetto sulle relative pagine del Portale e a valutare con attenzione i relativi rischi, facendosi eventualmente assistere da esperti del settore.
Inoltre, il Cliente è invitato a diversificare i propri investimenti su Progetti diversi al fine di ridurre il rischio di perdita derivante dall’eventualità del mancato rimborso da parte del Proponente.

[ Art. 12 ] Il Cliente effettua un ordine di investimento stipulando un prestito con il Proponente solo dopo aver esaminato attentamente il Progetto e solo all’esito di una selezione personalizzata degli investimenti con la quale valuta esclusivamente le proposte corrispondenti all’investimento che intende effettuare e che egli indica preliminarmente dettando le proprie richieste in termini di importo, ritorno, durata e rischiosità.
Il Cliente sarà il solo ed esclusivo responsabile della valutazione delle informazioni e delle scelte effettuate. Le informazioni pubblicate sul sito http://www.trusters.it non rappresentano alcuna forma di consiglio o raccomandazione o sollecitazione da parte di TRUSTERS.

[ Art. 13 ] L’Istituto di Pagamento convenzionato apre per ogni Cliente un Conto di Pagamento, regolato dall’articolo 114-duodecies del TUB – Testo Unico Bancario - D.Lgs. 385/1993) sul quale vengono registrate tutte le operazioni in entrata e in uscita. Il Conto di Pagamento costituisce patrimonio distinto a tutti gli effetti da quello dell’Istituto ed è esclusivamente finalizzato all’esecuzione delle operazioni di pagamento richieste dal titolare.

[ Art. 14 ] L’ordine di investimento viene conferito per iscritto, in via telematica. TRUSTERS ed il Cliente, in ogni caso, si danno atto che la forma scritta non costituisce forma convenzionale per la validità dell’ordine stesso ai sensi e per gli effetti dell’art. 1352 cod. civ.. All’atto del ricevimento dell’ordine, TRUSTERS rilascia al Cliente una conferma telematica (via e-mail) contenente il nome del Cliente stesso, l’ora e la data di ricevimento, gli elementi essenziali dell’ordine e le eventuali informazioni accessorie.
Ogni ordine inserito in via telematica viene identificato univocamente da TRUSTERS mediante l’attribuzione di un codice. Il Cliente può tenere copia dell’attestazione stampando la pagina corrispondente.
Tutti gli ordini inseriti vengono registrati da TRUSTERS su supporto informatico ed opportunamente archiviati. Per il conferimento degli ordini mediante il servizio telematico fanno piena prova le registrazioni di TRUSTERS.

[ Art. 15 ] Il Cliente prende atto che gli ordini di investimento comportano l’obbligo di versamento della somma che si intende investire, a pena di inefficacia.
Qualora il Cliente non provveda al versamento, TRUSTERS considererà l’ordine di investimento come non pervenuto. Fermo restando quanto inderogabilmente previsto dalla normativa vigente, è fatto divieto al Cliente di consegnare denaro contante.

[ Art. 16 ] Ove pervengano più ordini che non possano essere soddisfatti in quanto il prestito richiesto dal Proponente sia interamente soddisfatto da ordini di investimento (c.d. Overfunding), si procederà al perfezionamento degli ordini secondo i seguenti principi:

  1. sarà data priorità all’ordine per il quale la provvista pervenga per prima, anche ove l’ordine sia arrivato successivamente ad altri ordini;
  2. ove un ordine non possa essere soddisfatto per intero, il Cliente riceverà immediata comunicazione e potrà decidere, entro 24 ore, se perfezionarlo limitatamente al minor importo accettabile dal Proponente;
  3. sarà costituita una lista d’attesa per gli ordini rimasti inevasi; ove altri investitori esercitano il diritto di recesso, verranno perfezionati gli ordini della lista d’attesa secondo la priorità temporale. In tal caso, ove un ordine della lista d’attesa divenuto perfezionabile non possa essere soddisfatto per intero, il Cliente riceverà immediata comunicazione e potrà decidere, entro 24 ore, se perfezionarlo limitatamente al minor importo accettabile dal Proponente;
  4. allo scopo di consentire il funzionamento della lista d’attesa, gli ordini non eseguibili per Overfunding resteranno sospesi per 15 giorni, salvo il diritto di recesso del Cliente che li ha emessi.

[ Art. 17 ] TRUSTERS osserva le norme di legge e regolamentari vigenti in materia di conflitti di interesse nella prestazione di servizi di investimento e accessori. A tal fine, si attiene, in particolare, a quanto previsto nell’apposita Policy pubblicata sul sito web.
TRUSTERS adotta ogni misura ragionevole per identificare i conflitti di interesse che potrebbero insorgere tra di essa e i Clienti o tra due propri Clienti al momento dell’investimento da parte del Cliente e a gestire i suddetti conflitti, anche adottando idonee misure organizzative, così da evitare che tali conflitti incidano negativamente sugli interessi dei Clienti.
Quando le misure adottate per gestire i conflitti di interesse non sono sufficienti per assicurare, con ragionevole certezza, che il rischio di nuocere agli interessi dei Clienti sia evitato, TRUSTERS informa il Cliente della natura e delle fonti di tali conflitti di interesse, affinché egli possa assumere una decisione informata sui servizi prestati.
In relazione a quanto precede, il Cliente conferma di aver preso visione della Policy seguita da TRUSTERS in materia di conflitti di interesse, pubblicata sul sito web.

[ Art. 18 ] Il Proponente corrisponderà a TRUSTERS le commissioni pubblicate sul sito web al momento dell’esecuzione dell’ordine, che dipendono dal successo dell’offerta, e corrisponderà all’Istituto di Pagamento convenzionato, le commissioni ed i costi richiesti da detto intermediario.

[ Art. 19 ] In conformità a quanto previsto dalla normativa vigente, TRUSTERS potrà percepire compensi o commissioni oppure fornire o ricevere prestazioni non monetarie pagate o fornite a o da un terzo (Incentivi) qualora siano soddisfatte le seguenti condizioni:

  1. l’esistenza, la natura e l’importo di compensi, commissioni o prestazioni, o, qualora l’importo non possa essere accertato, il metodo di calcolo di tale importo, siano comunicati chiaramente al Cliente, in modo completo, accurato e comprensibile, prima dell’investimento del Cliente.
  2. il pagamento di compensi o commissioni o la fornitura di prestazioni non monetarie sia volta ad accrescere la qualità del servizio fornito al Cliente e non ostacoli l’adempimento da parte di TRUSTERS dell’obbligo di servire al meglio gli interessi del Cliente.
Eventuali incentivi che dovessero essere legittimamente ricevuti o pagati da TRUSTERS, verranno preventivamente comunicati da TRUSTERS al Cliente in via generale oppure all’atto del conferimento degli ordini e/o del compimento delle singole operazioni.

[ Art. 20 ] TRUSTERS non è responsabile della mancata esecuzione degli ordini e/o delle disposizioni dovuta a impossibilità ad operare derivante da cause ad essa non imputabili o, in ogni caso, dovuti a malfunzionamento dei sistemi di comunicazione, mancata o irregolare trasmissione delle informazioni o a cause al di fuori del suo controllo, inclusi, senza limitazione, ritardi o cadute di linea del sistema o altri inconvenienti dovuti a interruzioni, sospensioni, guasti, o non funzionamento degli impianti telefonici, telematici o elettrici, scioperi, anche del proprio personale, cause di forza maggiore, eventi di cui all’art.1218 cod. civ..
Il Cliente prende comunque atto che, in caso di interruzione o malfunzionamento dei sistemi di posta elettronica, internet o altri mezzi telematici di trasmissione, gli ordini e le disposizioni potranno essere conferiti anche telefonicamente, o con una delle altre forme consentite.
In tali casi l’intermediario informerà immediatamente il Cliente dell’impossibilità di eseguire gli ordini e, salvo che il Cliente non li abbia tempestivamente revocati, procederà alla loro esecuzione entro il giorno di ripresa dell’operatività.
L’invio della corrispondenza e le eventuali comunicazioni o notifiche di TRUSTERS sono fatte al Cliente con pieno effetto all’indirizzo da questi indicati all’atto della conclusione del contratto, oppure fatto conoscere successivamente secondo le modalità stabilite e rese note da TRUSTERS.

[ Art. 21 ] Il Cliente ha facoltà di revocare, ai sensi dell’art.1373 cod. civ., ogni incarico conferito a TRUSTERS finché l’incarico stesso non abbia avuto un principio di esecuzione, compatibilmente con le modalità esecutive dell’incarico stesso.

[ Art. 22 ] Ove il Cliente sia un consumatore, in virtù di quanto previsto dal Codice del Consumo e successive modificazioni ed integrazioni, egli ha il diritto di recedere dal presente contratto. Inoltre ove il Cliente sia un consumatore, in virtù di quanto previsto dal Codice del Consumo e successive modificazioni ed integrazioni, egli ha il diritto di recedere da ciascun singolo contratto di finanziamento, senza alcuna spesa, tramite comunicazione rivolta a TRUSTERS, entro quindici giorni decorrenti dalla data dell’investimento dal quale intende recedere.

[ Art. 23 ] Il Cliente potrà in qualsiasi momento chiudere il proprio Conto di Pagamento e la chiusura comporterà la restituzione dell’eventuale saldo attivo. Tuttavia, la chiusura del Conto di Pagamento comporta l’impossibilità di ricevere quanto fosse eventualmente ancora dovuto al Cliente in relazione a prestiti effettuati ed ancora non rimborsati; pertanto, ove il Cliente avesse in corso prestiti non ancora rimborsati, dovrà attendere la scadenza del/dei contratto/i di prestito prima di chiudere il proprio Conto di Pagamento.
Con la chiusura del proprio Conto di Pagamento, il Cliente dichiara di accettare quanto segue:

  • non sarà più possibile accedere ai dati sul proprio Conto di Pagamento;
  • non sarà possibile ricevere ulteriori informazioni e opportunità presenti sul Portale;
  • non sarà più possibile accedere ai servizi offerti da TRUSTERS.
Per chiudere il proprio Conto di Pagamento, sarà necessario inviare dal proprio indirizzo e-mail registrato una richiesta a info@trusters.it specificando l'intenzione di chiudere il proprio Conto di Pagamento.
Il saldo attivo del Conto di Pagamento potrà essere trasferito solo tramite bonifico sul conto bancario o postale di cui sono state fornite le coordinate al momento della registrazione.

[ Art. 24 ] Salvo ove diversamente stabilito, tutti i termini previsti nel presente contratto e nei singoli contratti di prestito stipulati si computano tenendo conto dei soli giorni feriali, escluso il sabato.

[ Art. 25 ] Nelle more del versamento sul Conto di Pagamento della somma che si intende investire, TRUSTERS si riserva la facoltà di modificare - anche in senso sfavorevole al Cliente - le condizioni contrattuali relative ai servizi di investimento di cui al presente contratto in presenza di un giustificato motivo (quale, a titolo esemplificativo, la necessità di conformarsi ad innovazioni legislative, regolamentari o di vigilanza, l’adeguamento allo sviluppo tecnologico ed informatico, l’introduzione di nuovi servizi ovvero l’adozione 
di nuove modalità di svolgimento degli stessi, o processi di ristrutturazione e riorganizzazione aziendale, l’incremento di costi incidenti sulla prestazione del servizio) e con preavviso non inferiore a 3 giorni.
TRUSTERS si riserva altresì la facoltà di modificare – anche in senso sfavorevole al Cliente – nel rispetto delle previsioni di legge e con preavviso non inferiore a 3 giorni, le condizioni economiche relative ai servizi di cui al comma che precede.
Le modifiche di cui ai precedenti commi entrano in vigore con la decorrenza indicata nelle rispettive comunicazioni e si intenderanno accettate dal Cliente ove lo stesso non abbia esercitato il proprio recesso dal presente contratto o dal servizio interessato dalle modifiche stesse, entro il termine di 15 giorni dal ricevimento delle citate comunicazioni.

[ Art. 26 ] Le presenti condizioni contrattuali ed ogni rapporto con il Cliente sono regolati dalla legge italiana.

[ Art. 27 ] Ai fini della determinazione del foro competente, TRUSTERS elegge domicilio in Milano presso la propria sede in Via Vittorio Salmini 1. Nel caso in cui il Cliente rivesta la qualità di consumatore ai sensi della vigente normativa (Decreto Legislativo 6 settembre 2005 n.206) per ogni controversia è competente il Foro nella cui circoscrizione si trova il luogo di residenza o domicilio elettivo del Cliente, diversamente il Foro esclusivamente competente è quello di Milano.

[ Art. 28 ] Nel caso in cui sorga una controversia tra il Cliente e TRUSTERS relativa all’interpretazione ed applicazione del presente contratto, prima di adire l’Autorità Giudiziaria, il Cliente ha la possibilità di utilizzare gli strumenti di risoluzione delle controversie previsti nell’apposita Policy disponibile sul sito web di TRUSTERS.
I reclami ricevuti verranno valutati anche alla luce degli orientamenti desumibili dalle decisioni assunte dall’Arbitro per le Controversie Finanziarie e, in caso di mancato accoglimento, anche parziale, di tali reclami, all’investitore verranno fornite adeguate informazioni circa i modi e i tempi per la presentazione del ricorso all’Arbitro.
Il Cliente ha diritto di ricorrere all’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) di cui alla delibera CONSOB n. 19602 del 4 maggio 2016, relativa all’istituzione dell’Arbitro per le Controversie Finanziarie e all’adozione del regolamento di attuazione dell’articolo 2, commi 5- bis e 5-ter, del decreto legislativo 8 ottobre 2007, n. 179. Tutta la documentazione è reperibile sul sito web www.acf.consob.it Sul medesimo sito web è possibile avviare il procedimento. Presentare ricorso all'ACF o ad altro sistema alternativo di risoluzione delle controversie è condizione di procedibilità per avviare un procedimento giudiziario.
Il diritto di presentare ricorso all'ACF non può formare oggetto di rinuncia da parte del Cliente ed è sempre esercitabile, anche in presenza di clausole di devoluzione delle controversie ad altri organismi di risoluzione extragiudiziale.
Qualora il Cliente non sia soddisfatto della decisione, può comunque rivolgersi all’Autorità giudiziaria.